sopattutto perchè vedevo il suo sguardo non più diretto verso il mio volto ma sul mio. Ero con la lingua da fuori e simulavo il movimento della scopata.

Appena entrai a casa sua con un cenno mi fece capire che dovevo denudarmi completamente. Non capitava spesso che decidesse di scoparmi. PIù approfittava di me e più lo stimavo. Dopo pochi minuti stava già dando vigorosi colpi di anca. Entrò senza problemi, era perfettamente lubrificata. Godeva nel sapere che preferivo morire piuttosto che contrariarlo. Lui rideva senza sosta, rideva. A un certo punto si alza, chiude la porta e accende l'aria condizionata. Ero praticamente a cosce aperte, completamene inerme a sua disposizione. Voleva che lo guardassi negli occhi mentre lo faceva. Mentre avevo ancora i capezzoli doloranti cominciò a ispezionare la mia fica con due dita. Più mi usava più lo amavo! Si mise sopra di me e cominciò a toccarmi. Io ero sua, lui decideva per. Ora giocava con il clitoride, ora con le labbra, ma non entrava ancora. Poteva farci quello che desiderava, sapeva che non avrei opposto resistenza. La mia fica era sempre più bagnata. Voleva che assaporassi tutto il suo potere, voleva che sentissi dentro di me la sua dominazione.

Lui se ne accorse e mi fece girare. Quindi tour cominciò a sculacciarmi, lentamente me lo spinse dentro, il pene inesorabilmente continuava a entrare e uscire dalla mia vagina. Era venuto sopra, le mie chiappe divennero rosse, sembrava una roccia di marmo di Carrara. Quando gli divenne abbastanza duro decise che era giunto il momento di farmi stendere. Il mio cam padrone era appena tornato dallufficio e mi aveva convocato da lui.

Mi sono lasciata palpeggiare il seno da un uomo 20 anni pi grande di me, conosciuto su internet.Ho fatto un pompino ad un ragazzo che conoscevo a malapena e mi sono lasciata toccare da un altro.Ho scopato con un mio amico e poi con un altro ragazzo, di cui sono diventata amica di letto e poi mi sono fatta scopare da un mio collega.

Quindi restavo immobile e gridavo dal dolore. A mentre sua disposizione, dopo 5 spinte ebbi un altro orgasmo 69, solo a quella frase la mia eccitazione crebbe a dismisura e quando lo infil dopo avermi leccata per bene. Era particolarmente eccitato evidentemente perché iniziò subito a torturarmi.